FacebookVimeoYouTubeFlickr

vincere le elezioni Luigi Brugnaro 2015 Giorgio Gori 2014 Alberto Binacheri 2014 Sergio Giordani 2017 Carlo Capacci 2013
accedi alle mie vittorie elettorali
accedi alle mie vittorie elettorali
Mauro Ferrari,
28 campagne elettorali, 23 vittorie, nessun pareggio.

17 Sindaci, 4 Presidenti di Provincia, 4 Parlamentari e 3 Consiglieri regionali.
Sono passati in un lampo i miei vent'anni di campagne elettorali, ventotto sfide di strategia e comunicazione elettorale che mi hanno regalato 23 straordinarie vittorie che hanno aumentato la mia autostima, e 5 amare sconfitte da cui ho imparato moltissimo.

Tutto è partito nel 1994, con la nuova legge elettorale per le elezioni amministrative: da quel momento l'elettore sceglieva la persona che voleva fosse il suo Sindaco per 5 anni.
La comunicazione in oltre vent'anni è notevolmente cambiata nel linguaggio e nei media, ma per me è sempre stata fin dall’inizio la conversazione tra una persona che ha un progetto e un'altra che ha bisogni e speranze.
Le lezioni di Siegfried Vogele dei primi anni novanta mi hanno consegnato gli strumenti e la sensibilità per far dialogare questi due sconosciuti.

Mi sono innamorato ventotto volte dei miei candidati, per alcuni la cotta è ancora viva, per altri è finito tutto dopo lo spoglio del ballottaggio.
Nel 2017 ho contribuito alla grande vittoria di Sergio Giordani a Padova, in piena controtendenza con i risultati nazionali del centrosinistra, ma è il 2015 per me l’anno da incorniciare, con l’incredibile vittoria di Luigi Brugnaro a Venezia, una fantastica avventura dipinta di fucsia.
Anche il 2014 è stato un anno davvero speciale, farcito da due combattute campagne elettorali: quella di Alberto Biancheri eletto Sindaco a Sanremo e quella di Giorgio Gori, oggi Sindaco di Bergamo e candidato Presidente della Regione Lombardia.
Nel 2013 ho “combattuto” al fianco di Carlo Capacci a Imperia, premiato per il suo coraggio e la passione (che condivido con lui) per le sfide impossibili.

La campagna elettorale, direbbe Rostand, è un apostrofo roseo tra le parole « ti voto » e se la vivi con passione contiene tutto: paura, gioia, notti insonni, crescita, innovazione, amicizia e fortissime emozioni.

Premendo l’interruttore rosso qui a sinistra puoi vivere le mie più significative vittorie elettorali, scrutare gli strumenti messi in campo e individuare le differenti chiavi strategiche che ho scelto, abiti comunicativi su misura per tentare di vincere le elezioni con colore e un pizzico di eleganza.

firmato Mauro Ferrari, il guru delle elezioni