FacebookVimeoYouTubeFlickr

2012 - PAOLO DOSI SINDACO DI PIACENZA

Si chiudeva nel 2012 il secondo brillante mandato del sindaco Roberto Reggi e si apriva la campagna elettorale più lunga della mia carriera, iniziata con le primarie del partito democratico locale per la scelta del candidato sindaco di Piacenza e finita con la campagna elettorale del candidato vincente alle primarie contro un giovane candidato del centrodestra piacentino, assessore provinciale.

Paolo Dosi, assessore alla cultura della giunta uscente, inizia con flemma la scalata a queste due cime della stessa montagna cercando di divincolarsi da un partito diviso in cui è in corso una resa dei conti. L’impossibilità di comunicare nelle primarie utilizzando tv, radio, quotidiani, e affissioni sembrava restringere il piano media al direct mailing, ai giornali on line e ai social media, fino a che a Stefano venne l’idea geniale di affittare un furgoncino elettrico Piaggio. Lo chiamai Furgoncin e fu il media di comunicaziome più efficace delle primarie e della vera partita elettorale di Paolo Dosi perchè suscitò simpatia e stimolò tanta partecipazione. A lui dedicammo un gruppo Facebook chiamato « Cos’hanno trovato nel furgoncino di Dosi », che diventò in breve tempo un ricettacolo di divertenti assurdità.

Furgoncin viaggiava senza inquinare da mattina a sera con al volante i volontari della campagna e, nelle occasioni clou, il pilota era proprio il candidato sindaco in persona.. Puoi vedere i contributi demenziali del gruppo in questo canale (Election Stories) sotto il nome « La Saga di Furgoncin » Per Dosi scelsi il colore simbolo della continuità con la campagna di Roberto Reggi di 5 anni prima e l’arancione tornò a illuminare la città con la sua carica vitaminica. L’incipit di motivazione interna della campagna elettorale fu « carichiamo la molla », uno slogan che dava il via al fare. Lo slogan esordì nella prima convention della coalizione in un divertente spot interpretato da vecchi giocattoli di latta con carica a molla. Lo puoi vedere nel canale « Movie Stories » di questo sito o a questo indirizzo :  https://vimeo.com/32373214

Qualche giorno dopo Stefano Borotti, amico di tante campagne e mio riferimento fisso per la strategia, scrisse in una notte il « discorso madre », una sorta di « poesia di posizionamento » del candidato da cui nacque il lungo spot « 8 idee per piacenza » visibile a questo indirizzo : https://vimeo.com/33204720 

Utilizzai quel discorso madre come un albero da cui cogliere, in ogni momento della campagna, i migliori frutti. Gli altri 14 video tra primarie e campagna sono a questo indirizzo : https://vimeo.com/user9505244/videos

Attivammo anche un profilo Flickr chiamato « tuttiXpaolo » per raccogliere tutte le immagini di quella bella elettorale campagna http://www.flickr.com/photos/paolodosi/

Ma altri video li trovi su YouTube all’indirizzo https://www.youtube.com/user/TuttixPaolo?feature=watch tra cui mi piace in particolare questo, realizzato una notte delle primarie con un FinalCutPro X appena scaricato dall’AppStore https://www.youtube.com/watch?v=KIUIwItgOv4

Lo slogan della campagna fu «  I MIGLIORI ANNI SONO DAVANTI A NOI » e fu particolarmente apprezzato da Matteo Renzi in una visita a Piacenza in cui fece un divertente endorsement a Paolo Dosi Sindaco. Puoi vedere il suo intervento a questo indirizzo : https://www.youtube.com/watch?v=ZnTEge_R9K0#t=134  Che gli piacque quello slogan lo conferma il fatto che sono praticamente le sue ultime parole nel suo primo intervento appena eletto nuovo segretario del Pd  l’8 dicembre 2013. Ma questo slogan ha un altro palmares : sono state anche le ultime parole pronunciate da Barak Obama la notte della sua vittoria, mesi dopo la campagna di Paolo Dosi. Ho tanti difetti, ma in queste cose ci becco prima.

Nel corso della campagna misi in campo un mix di direct mailing con lettere e cartoline, un grande numero di spot radio e video, alcuni dei quali passarono nella tv locale, altri per la motivazione dei sostenitori. Un bellissimo point in pieno centro diventò un punto di incontro frequentatissimo e il polo logistico dei materiali.

Completerò questo racconto più avanti….  

Elections stories

Di quella notte di giugno ricordo il rombo misurato dei nostri motoscafi che stanno navigando lenti

Elections stories

 Ho ancora negli occhi lo scintillante blu ciano ricco di azzurrite della Cappella degli Scrove

Elections stories

La campagna elettorale di Giorgio Gori a Bergamo inizia con le Primarie di coalizione del centro-sin

Elections stories

La vittoria « epocale » di Carlo Capacci a Imperia e gli articoli apparsi sul mio conto

Elections stories

La sfida elettorale di Imperia 2013 mi ha coinvolto fino al midollo e la ritengo una delle più stim

Elections stories

A 30 giorni dal voto la legge elettorale vieta l’utilizzo dell’affissione dei maxiposter sei met

Elections stories

Le campagne elettorali sono i momenti più significativi della mia attività, nel senso che mi costr

Elections stories

Il successo dello slogan « La vegna bella » creato per la campagna di Boiardi del 2004 m

Elections stories

« La vegna bella », adesso viene il bello. E’ la frase che sussurra un piacentino che

Elections stories

Ti candidano per perdere con dignità? Allora stupiscili e vinci ! E’ con la voglia di v

Elections stories

La magia dei ritratti rubati di Serena Groppelli, fotografa ufficiale della campagna per Paolo Dosi

Elections stories

« Furgoncin », il Porter Piaggio elettrico utilizzato come driver della campagna elettor