FacebookVimeoYouTubeFlickr

2004 LA VEGNA BELLA: BOIARDI PRESIDENTE

« La vegna bella », adesso viene il bello. E’ la frase che sussurra un piacentino che gioca a carte quando, a partita ormai compromessa, pesca una carta che invece potrebbe farlo vincere contro ogni previsione

 E’ stato questo il fortunato slogan della campagna per la presidenza della Provincia di Boiardi nel 2004 e la sua penetrazione nell’elettorato me l’ha dimostrata coi fatti una signora sconosciuta che a 8 anni di distanza dalla sua uscita mi ha avvicinato chiedendomi se ero io l’autore di quello slogan.

Quando hai per le mani un « oggetto rotolante » così perfetto la campagna diventa un gioco, soprattutto perchè per quella campagna si ricreò il terzetto che pilotò la campagna di Reggi 1 nel 2002 : Renza, Stefano ed io. Quello che ho imparato sulle campagne elettorali l’ho imparato da loro.

La Vegna Bella, per gli analisti politici del periodo, fotografava esattamente il momento : un candidato sindaco trovato all’ultimo momento veniva mandato allo sbaragnio.

Rileggendo i miei appunti scritti prima della candidatura ufficiale del candidato (giudicato dal Presidente uscente della sua parte politica come "peggior candidato possibile") ho trovato questo appunto: "Lo sgogan deve essere già presente nella mente di una massaia di Campremoldo Sotto mentre cucina i pisarei e fasò". Mi compiaccio con me stesso dell'intuizione.

La campagna si sviluppò con un'ampia pianificazione media (pre social network). Tra gli strumenti più efficaci ricordo un direct mailing mirato ai 48 comuni della provincia con 48 personalizzazioni dei contenuti, resi possibili da una capillare indagine fatta in casa sui desiderata locali.

Un altro ampliicatore in campo fu la foto del candidato. Il fotografo scattò non meno di 200 foto nessuna delle quali mi soddisfava. Alla fine, disperati, usammo una foto a bassa risoluzione non so più come uscita, che sottoponemmo a trattamento per l’aumento della risoluzione che durò un giorno intero tra scannerizzazioni e riproduzione, poi ancora scannerizzazioni e riproduzioni. Riuscimmo ad avere un risultato accettabile grazie anche a San Photoshop nella old release 7.0.

Organizzammo la conferenza stampa in una galleria d’arte, in una chiesetta sconsacrata. Dietro il palchetto dei relatori, come puoi vedere dalle foto qui a destra, sullo striscione non c’era il nome del candidato ma lo slogan « La vegna bella ».

Anni dopo la campagna, qualche volta incrocio un adesivo con quello slogan appiccicato ancora su qualche ciclomotore e mi scappa da ridere.

Poi è venuta bella davvero, la vittoria.

Peccato che 5 anni dopo, al momento della ricandidatura di Boiardi, successe cio che ti consiglio di leggere in questa pagina del mio sito

http://www.mauroferrari.it/elections-stories/occorre-trespidi

PS

Se digiti « La vegna bella » su Google lo trovi in prima pagina in prima posizione

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2004/05/15/la-vegna-bella.html

 

Elections stories

Di quella notte di giugno ricordo il rombo misurato dei nostri motoscafi che stanno navigando lenti

Elections stories

 Ho ancora negli occhi lo scintillante blu ciano ricco di azzurrite della Cappella degli Scrove

Elections stories

La campagna elettorale di Giorgio Gori a Bergamo inizia con le Primarie di coalizione del centro-sin

Elections stories

La vittoria « epocale » di Carlo Capacci a Imperia e gli articoli apparsi sul mio conto

Elections stories

La sfida elettorale di Imperia 2013 mi ha coinvolto fino al midollo e la ritengo una delle più stim

Elections stories

Si chiudeva nel 2012 il secondo brillante mandato del sindaco Roberto Reggi e si apriva la campagna

Elections stories

A 30 giorni dal voto la legge elettorale vieta l’utilizzo dell’affissione dei maxiposter sei met

Elections stories

Le campagne elettorali sono i momenti più significativi della mia attività, nel senso che mi costr

Elections stories

Il successo dello slogan « La vegna bella » creato per la campagna di Boiardi del 2004 m

Elections stories

Ti candidano per perdere con dignità? Allora stupiscili e vinci ! E’ con la voglia di v

Elections stories

La magia dei ritratti rubati di Serena Groppelli, fotografa ufficiale della campagna per Paolo Dosi

Elections stories

« Furgoncin », il Porter Piaggio elettrico utilizzato come driver della campagna elettor